Fondazione Opera Diocesana Assistenza Firenze Onlus

La storia di Diacceto

La nascita. Il Centro Riabilitativo di Diacceto, situato in un colossale parco alle pendici della Consuma, viene istituito nel 1971 su richiesta del Prefetto di Firenze come risposta a una drammatica urgenza di assistenza a bambini fino ad allora chiusi in istituti di varia natura, manicomi minorili compresi.

Centro DiaccetoIl momento storico. Siamo alla fine degli anni '60 ed è in questo momento che la società italiana scopre le Centro Diaccetocondizioni disumane in cui fino ad allora avevano vissuto moltissimi bambini chiusi negli istituti. Molte di queste strutture vengono chiuse, anche nel territorio fiorentino, e decine e decine di bambini con disabilità neuropsichica restano senza un posto dove andare, senza una famiglia che li possa accudire.

La trasformazione. Ed è così che la struttura di Diacceto, fino ad allora utilizzata dall’Oda come colonia estiva, si trasforma in Centro Riabilitativo destinato a bambini con disabilità neuropsichica. Inizialmente l’Oda è chiamata a fornire i servizi di base, e il centro dipende dalla Provincia attraverso l’Istituto Medico Pedagogico Provinciale. In un secondo momento, con l’avvento della riforma sanitaria (1978), questo ente chiude e l’Oda si trova di fronte a una scelta: abbandonare quei bambini, oppure farsene carico completamente. Si scelse di continuare nell’assistenza, e cominciò un percorso non privo di difficoltà.Centro Diacceto

Inizia un cammino. I primi assistiti erano infatti bambini carichi di sofferenza, vittime di anni di istituzionalizzazioni scriteriate (molti provenivano dal reparto minori dell’Ospedale Psichiatrico di San Salvi), senza famiglie alle spalle e in condizioni di estrema disgregazione psichica. Proprio da quei bambini cominciò il cammino del Centro di Diacceto, struttura riabilitativa in cui da subito iniziarono a lavorare medici, neuropsichiatri, pediatri, psicologi, pedagogisti e assistenti sociali. Un’equipe multidisciplinare impegnata per restituire (o far nascere) nei propri assistiti la capacità di vivere insieme, recuperando le abilità perdute in tanti anni di “invisibilità”.

 

 

Sei qui: Home Strutture Centro Diacceto La storia

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza durante la navigazione. I cookies essenziali per il funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Io accetto cookies da questo sito.

Sostienici