Fondazione Opera Diocesana Assistenza Firenze Onlus

La Oda Farm Community oggi

L’Oda Farm Community è stata ufficialmente inaugurata l’8 luglio 2017. Si tratta di una sperimentazione assolutamente innovativa, che vede una sinergia tra la Fondazione Oda, la Regione Toscana e l’Azienda Sanitaria Toscana Centro.

UNA VERA FATTORIA. Non è una fattoria per modo di dire: le persone disabili coinvolte sono protagoniste nel lavoro agricolo e la vita all'aria aperta e gli impegni di gestione pratica sono tra i cardini del percorso riabilitativo degli ospiti della farm. Le persone ospitate sono seguite da un team multidisciplinare, costituito da educatori, oss e un infermiere e supervisionato dai medici della Fondazione Oda. Il piano riabilitativo è messo a punto, per ciascun ospite, in stretta collaborazione con gli esperti dell’Unità valutazione handicap dell’Azienda Sanitaria Toscana Centro.

NUOVO MODELLO RIABILITATIVO. Il programma riabilitativo degli ospiti è caratterizzato da una serie di attività fortemente pratiche, che spazia dai laboratori di giardinaggio e orticoltura, ai progetti di personalizzazione degli ambienti domestici, all’integrazione con il territorio. Lavoro agricolo e momenti di svago si alternano in un ambiente protetto, l’attività terapeutica si intreccia ai tempi del vivere e l’esperienza viene quotidianamente condivisa. In questo modo si è venuto a creare un nuovo spazio relazionale e comunicativo, favorito dalla collocazione felice nel contesto rurale di Reggello che apre la strada all’integrazione con la comunità locale.

“Quello di oggi, per i nostri amici disabili, è un punto di arrivo e un punto di partenza – ha spiegato il presidente della Fondazione Opera Diocesana, don Fabio Marella – Corona, infatti, un percorso che ha permesso loro di conquistare un’autonomia che da oggi potrà crescere ulteriormente, giorno dopo giorno, inseriti in questo ambiente dall’atmosfera familiare, e per di più immersi nella natura, in un contesto che si presta anche alla costruzione di un saldo legame con il territorio circostante”.

Il progetto risponde agli obiettivi prioritari del welfare toscano, attento a una presa in carico globale del paziente con disabilità e si colloca in un panorama che tende da tempo a valorizzare l'integrazione pubblico/privato per tentare nuove strade di servizio per le persone svantaggiate."Si tratta di una bella struttura, in grado di arricchire l'offerta sulla disabilità con la garanzia della Fondazione ODA, una realtà che da sempre interviene nel settore con esperienza e capacità – ha commentato l’assessore regionale per il Diritto alla Salute, Stefania Saccardi - La fattoria di Reggello propone un modello di intervento innovativo che bene si inserisce nel lavoro portato avanti dalla Regione Toscana, un impegno che persegue un approccio attivo nei confronti delle persone con disabilità."

"L'apertura di questa nuova struttura rappresenta un grande risultato per Reggello e per il Valdarno – ha spiegato il sindaco di Reggello, Cristiano Benucci -Si tratta di un'idea trasformata in realtà in tempi brevissimi, frutto dell'impegno e della collaborazione di tutti i soggetti coinvolti".

“Il nostro consistente e duraturo sostegno all’attività della Fondazione Oda – dichiara il Presidente della Fondazione CR Firenze Umberto Tombari – si colloca nel percorso di attenzione al Welfare di Comunità che si sviluppa in molteplici settori. Uno di questi è rappresentato dal variegato mondo della disabilità che vede nell’ Oda una istituzione assistenziale altamente qualificata. È il motivo per cui, in questi anni, abbiamo sostenuto convintamente, assieme alle Istituzioni del territorio, la messa a norma e gli interventi di ristrutturazione e di ampliamento delle altre strutture Oda che sono fondamentali per la cura dei disabili psichici gravi e gravissimi e che possono venire in appoggio delle famiglie che vengono così sollevate da un carico di lavoro che in moltissimi casi è davvero insostenibile. Siamo grati a quanti operano in questo campo e, col nostro contributo, desideriamo manifestare loro anche la nostra stima e la nostra vicinanza’’.

LA FONDAZIONE ODA. Con la Farm di Reggello, la Fondazione Oda inaugura la quarta struttura sotto la sua gestione e accresce la rete di servizi che offre in risposta ai bisogni di salute delle persone disabili (Villa San Luigi a Castello, la Rsd di Diacceto e adesso la Farm) e degli anziani (Istituto San Salvatore, nel quartiere di San Frediano, a Firenze) del territorio fiorentino.

Clicca qui per il servizio che Rai 3 ha dedicato all'inaugurazione della Oda Farm Community

Sei qui: Home Strutture Oda Farm Community Il Centro oggi

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza durante la navigazione. I cookies essenziali per il funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Io accetto cookies da questo sito.

Sostienici